Contenuti

 
Marchio trasparente.png
EUROFIBRE S.p.A. realizza un nuovo progetto e sponsorizza "O.A.S.I. – CASA DELL’ENERGIA"

PROGETTAZIONE PER CREARE UN CENTRO DI RIFERIMENTO PER LO SVILUPPO DI IDEE LEGATE ALLO SFRUTTAMENTO DI ENERGIE RINNOVABILI


Nessun testo alternativo automatico disponibile.
 
 
 
 
 
 
 

LA CASA DELL'ENERGIA - IL PROGETTO

PROGETTO OASI PER LA CASA DELL’ENERGIA

 Risultati immagini per CITTà METROPOLITANA DI VENEZIA LA CASA DELL'ENERGIA A MIRANO

Il progetto OASI,  o “Casa dell’Energia”, è promosso dalla Provincia di Venezia, in collaborazione con l’I.T.I.S. “Primo Levi” di Mirano per promuovere lo studio, la ricerca e la divulgazione nell’ambito delle tecnologie

costruttive ed impiantistiche di risparmio energetico e sostenibilità.

 

Marchio trasparente.png

EUROFIBRE S.p.A. tra gli sponsor che hanno messo a disposizione i propri prodotti per la realizzazione del progetto

 

UN CENTRO DI RIFERIMENTO PER LO SVILUPPO DI IDEE LEGATE ALLO SFRUTTAMENTO DI ENERGIE RINNOVABILI

La  Casa dell’Energia di Mirano è l’edificio del futuro, ecocompatibile e a basso consumo. Si tratta di un prototipo, ma costruito per essere abitabile.

Il polo didattico di Mirano consente di unire i soggetti soggetti sociali più importanti per la comunità e la sua crescita. La scuola, i cittadini e le aziende. OASI rappresenta il punto di incontro delle parti con lo scopo di

unire le reciproche esigenze soddisfacendone le aspettative.

OASI è obiettivo di vita. Vita come natura e ambiente. Ambiente come sostenibilità.

Sostenibilità come innovazione. Innovazione in senso di energia e risparmio energetico, adattabilità e dinamismo.

Creare un centro di riferimento per lo sviluppo di idee legate allo sfruttamento delle energie rinnovabili.

Un centro che allo stesso tempo possa favorire l’incontro e la formazione nell’ambito dei medesimi temi.

Un po’ sala convegni, un po’ museo, un po’ laboratorio. Sullo stile dei musei della scienza e della tecnica inglesi dove l’interazione è padrona della scena.

Per capire fino in fondo le esperienze presentate è indispensabile toccarle con mano, viverle direttamente.

Questo lo scopo principale, nel tentativo continuo di promuovere sinergie e collaborazioni tra scuola e azienda, così da trovare sistemi integrati che possano fare breccia nel mercato.

Sviluppare negli studenti la voglia di informarsi e conoscere meglio il settore dell’energia e del risparmio energetico.

Attivare nelle piccole medie industrie l’impulso a sfruttare le risorse giovani provenienti dal mondo della scuola, spesso troppo didattico per trovare spazio nel mondo del lavoro.

Alla base l’esigenza di creare cultura.

Indispensabile mantenere vivo l’ambiente mediante continue attività di coinvolgimento per studenti e genitori, imprenditori e cittadini.

Una esposizione permanente a cui aggiungere incontri a tema su specifici argomenti relativi alle ultime novità nel settore energetico.

La possibilità di far sviluppare agli studenti nuove idee derivanti dalle proposte didattiche scelte nel percorso scolastico ma anche, perché no, dalle esigenze delle aziende locali.

Gli strumenti individuati vanno dal sito internet al blog appositamente creato, dall’esposizione permanente a quella temporanea, dai convegni alle presentazioni delle pubbliche amministrazioni.

Il PROGETTO ARCHITETTONICO

  • È realizzato secondo il concetto del “modulo container”;
  • In questo modo potrà essere sostituito e MODIFICATO in qualunque parte e posizione secondo le configurazioni di seguito proposte;
  • Allo stesso modo anche l’investimento potrà essere “modulare”.
  • Un CONTAINER ha dimensioni in pianta pari a 12 mt di lunghezza circa (40 piedi) e 2,5 mt di larghezza.
  • La superficie complessiva è di circa 28 mq.
  • Con 7 container realizziamo circa 200 mq.
  • Con 4 container circa 120 mq.
  • la velocità esecutiva
  • il sistema costruttivo antisismico
  • la possibilità di sostituire il rivestimento esterno dell’edificio nel corso degli anni
  • modulare e “facile” da costruire
  • utilizzabile sia per uso pubblico che privato

 

 

17.05.2016 INAUGURAZIONE CASA DELL'ENERGIA

Immagine correlata Marchio trasparente.png

 
EUROFIBRE S.p.A. tra gli sponsor che hanno messo a disposizione i propri prodotti per la realizzazione del progetto
 
 
Inaugurazione con l'assessore Paolo Dalla Vecchia
 
Sabato 17 maggio all’istituto tecnico industriale Levi di Mirano nella cittadella scolastica in via G.Matteotti l’assessore all’ambiente Paolo Dalla Vecchia ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione

dell’inizio dei lavori della Casa dell’energia

nell’ambito dell’Expo organizzato alla fine dell’anno scolastico per esporre e far conoscere i migliori lavori degli studenti dell’ istituto scolastico Ponti-Levi.

 Presenti, tra gli altri, anche la dirigente scolastica del Levi-Ponti Maria Luisa Favaro, il sindaco di Mirano Maria Rosa Pavanello, l’arch. Manuel Basso e l’ing. Andrea Menin dell’ufficio provinciale edilizia.

La casa dell’energia sarà un edificio energeticamente indipendente e autosufficiente, ideato dagli studenti del Levi, progettato e realizzato dalla Provincia di Venezia in collaborazione con lo studio di ingegneria

"Divisione Energia" di Mira. 

Assessore Paolo Dalla Vecchia: «Il progetto per la realizzazione della casa dell’energia, rientra nell’ambito del progetto europeo 202020 che impegna la giunta guidata da Francesca Zaccariotto in un ampio

ventaglio di interventi a favore del risparmio

e dell’utilizzo di fonti energetiche alternative e a basso impatto ambientale. L’idea progettuale prevede la realizzazione fisica di un laboratorio per la ricerca scolastica sul risparmio energetico e sulle nuove fonti di

produzione di energia. E’ un lavoro

sviluppato a partire da una proposta dell’istituto scolastico Levi, che poi si è attivato nella promozione dell’idea con il supporto della Provincia verso aziende e imprese economiche potenzialmente interessate. Il

progetto esecutivo è stato poi realizzato

dall’ingegnere Davide Fraccaro che ha previsto la costruzione di un laboratorio con diversi sistemi di produzione energetica - dal solare all’eolico, e diverse modalità di risparmio mediante innovative componenti

tecnico-architettoniche che i 19 sponsor

aderenti si sono proposti di realizzare. Si va da un sistema geotermico a un impianto solare di illuminazione a led con avanzati sistemi di accumulo energetico, oppure è previsto un impianto domotico con una caldaia

a cippato».

Nella Casa dell’Energia sarà pertanto realizzato un sistema architettonico flessibile, in grado di ospitare oggi queste componenti offerte dagli sponsor ma altresì in grado di aggiornarsi nel tempo alle nuove tecnologie,

e di mettere a disposizione tutto

questo dei ragazzi dell’istituto Levi.

La Provincia di Venezia ha impegnato 200 mila euro per la realizzazione della struttura architettonica, mentre le componenti tecnologiche ed edili vengono offerte dagli sponsor per circa 170 mila euro.

I lavori, diretti dal servizio provinciale di gestione del patrimonio edilizio, dureranno dodici mesi, e l’obiettivo è che per l’anno scolastico 2015/16 il laboratorio possa entrare in funzione.

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità’ commerciali. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

Accetto